Corsi online: come imparare sul web

Si dice sempre sul web c’è tutto e spesso tutti son esperti di tutto. In questo periodo di fake news e post-verità è facile cadere in trappole tese da ciarlatani, pseudo scienziati o pseudo giornalisti. È quindi di vitale importanza avere gli strumenti giusti per poter valutare ciò che si legge separando il vero dal falso. In effetti, non tutti lo sanno, ma su internet si trovano veri e propri corsi completamente gratuiti di altissimo livello.
Son veri e propri corsi universitari messi gratuitamente a disposizione dalle università stesse, unico requisito, la conoscenza dell’inglese.

Coursera
Coursera.org (http://coursera.org/) collabora attivamente con diverse università in tutto il mondo. Nei suoi database sono presenti infatti alcuni tra i più famosi corsi frequentabili nelle migliori università. Gli argomenti son innumerevoli e c’è solo l’imbarazzo della scelta. Notevoli esempi sono il corso di Machine Learning della Stanford University, Learning how to learn della UC San Diego o Financing and Investing in Infrastructure  dell’Università Bocconi. La maggior parte dei corsi di Coursera son gratis, se si paga si ottengono veri certificati di frequenza e contenuti aggiuntivi.

Udemy (https://www.udemy.com/)
Udemy è simile a Coursera ma è più modulare, ovvero consente agli utenti di creare corsi ad hoc pescando le migliori lezioni da diverse università, non solo da una. Anche in questo caso molti corsi sono gratuiti e alcuni a pagamento.

Openculture (http://www.openculture.com/freeonlinecourses)
E’ un mega portale in cui trovare tutti i corsi gratuiti già organizzati e classificati, in modo da non dover passare per i siti delle varie università.

Academicearth (http://academicearth.org/)
Anche Academic Earth raccoglie diversi corsi di diverse università con una vasta gamma di argomenti. L’organizzazione è sia per università che per argomento. Inoltre c’è una comoda ricerca per livello di conoscenza: inserisci i campo di interesse e il tuo livello attuale di conoscenza e ti vengono suggeriti i corsi più idonei.

Alison (https://alison.com/)
Alison, diversamente dai precedenti, offre certificazioni gratuite sul fatto che si è seguito un determinato corso. Ha un catalogo meno vasto soprattutto in campo tecnologico, del business e dei linguaggi.

Springboard
Springboard (https://www.springboard.com/course-finder) è un motore di ricerca di corsi online, basta inserire il nome di un università o l’argomento interessato e ti propone diverse soluzioni pescate dal suo gigantesco database.

Oltre a tutti i precedenti i siti ufficiali di varie università offrono le loro soluzioni gratuite e l’offerta è vastissima. Ad esempio c’è quello di Harvard, quello del MIT  e quello della Stanford University  giusto per citarne alcuni.
Se ancora non vi basta ci son tutte le proposte per imparare a programmare un qualsiasi linguaggio di programmazione come Codecademy (https://www.codecademy.com/) o Code (https://code.org/learn). Per qualcosa di meno impegnativo vi sono siti che offrono podcast audio, video e video lezioni come i siti della BBC o TED.